In Canto di Natale Charles Dickens Cime tempestose Emily Brontë J. R. R. Tolkien Le lettere di Babbo Natale Louisa M. Alcott Mary M. Dodge Pattini d'argento Piccole donne

5 grandi classici da leggere a Natale

You better watch out

You better not cry
You better not pout
I'm telling you why
Santa Claus is coming to town
He's making a list,

He's checking it twice,
He's gonna find out who's naughty or nice
Santa Claus is coming to town

Siiiiiiiii! Mancano solo 5 giorni a Natale! 
Questo è in assoluto il periodo dell'anno che preferisco, pieno di lucine scintillanti e festoni colorati che riscaldano il cuore di gioia e felicità. Immersa in questo clima di trepidante attesa, cari lettori, vi propongo quelli che secondo me sono i cinque grandi classici da leggere e rileggere ogni Natale e che sapranno tenervi compagnia mentre aspettate l'arrivo di Babbo Natale!

Il primo libro che mi viene in mente è il Canto di Natale di Charles Dickens. 
La storia parla del vecchio signor Scrooge, il quale, la notte della vigilia di Natale, viene visitato dal fantasma del suo vecchio socio in affari, che gli farà compiere compiere un viaggio nel passato, nel presente e nel futuro della sua miserevole e vuota vita. Alla fine di questo viaggio, Scrooge, imparerà il valore della solidarietà e della condivisione.

A casa mia non è Natale senza il Canto di Natale di Topolino, versione Disney del romanzo di Dickens che vede l'avido Paperon de' Paperoni nelle vesti del vecchio Scrooge. 


Il secondo classico che vi consiglio è Piccole donne di Louisa May Alcott.
La trama, più volte ripresa anche per il grande schermo, parla delle quattro sorelle March: Jo, il maschiaccio di casa che sogna di diventare una grande scrittrice; Amy, che sogna di intraprendere la carriera artistica; Beth, la più pacata e saggia, che vuole solo vivere serenamente nella casa paterna; Meg, che sogna di avere una casa ed una famiglia tutte sue.
A vegliare su di loro, mentre il padre combatte nella guerra di Secessione, c'è l'amata madre. 


Vi posso assicurare che non vi pentirete di trascorrere il vostro tempo in compagnia delle sorelle March, perchè loro sapranno farvi ridere, piangere ed emozionare con i loro problemi, i loro amori ed i loro sogni. 

Vi consiglio inoltre uno dei miei fumetti Disney preferiti, ovvero le Piccole Papere, che vede Paperina - costretta da Nonna Papera a leggere il romanzo della Alcott - vivere un mare di avventure emozionanti insieme alle sorelle March fino ad affezionarcisi.


Come terza scelta vi consiglio Cime tempestose di Emily Brontë.
Lo so che non è proprio un romanzo a sfondo natalizio, ma secondo me si sposa bene con il clima invernale. 

La storia si svolge nella brughiera inglese dove Heathcliff, un trovatello, viene accolto e allevato dalla famiglia della bella Catherine, di cui nel tempo si innamora. I suoi sentimenti non sono però ricambiati, così decide di fuggire. 
Tornato dopo tre anni, trova Catherine sposata a Edgar Linton, di cui lui sposa la sorella per vendicarsi. 
Insomma, un complicato intreccio amoroso che porterà i protagonisti, vittime di gelosia e vendetta, alla distruzione.
La passione che scorre tra le pagine è tanta!



Uno dei libri che mi è rimasto nel cuore fin da quando ero piccola è Pattini d'argento di Mary M. Dodge.

La storia, ambientata in un piccolo villaggio olandese non lontano da Amsterdam, narra le vicende dei due fratellini Hans e Gretel, che amano pattinare sul ghiaccio, ma essendo molto poveri non si possono permettere dei pattini veri, così se ne costruiscono un paio da soli. La loro occasione arriva con la gara annuale di pattinaggio nella quale vengono messi in palio un paio di bellissimi pattini d'argento. I due decidono così i prendervi parte nella speranza di vincere l'ambito premio con il quale finalmente potranno pagare le cure per il loro papà e riportare la serenità in casa. 


Ultimo, ma non meno importante è Le lettere di Babbo Natale di J. R. R. Tolkien.

Il 25 dicembre 1920 J.R.R. Tolkien inizia ad inviare ai propri figli lettere firmate da Babbo Natale, infilate in buste bianche di neve, ornate di disegni, affrancate con francobolli delle Poste Polari e contenenti narrazioni illustrate e poesie. Esse continuano ad arrivare a casa Tolkien per oltre trent'anni, portate dal postino o da altri misteriosi ambasciatori. 





Spero che questi libri vi piacciano e sappiano trasmettere anche a voi tutte le emozioni che hanno trasmesso a me. 
Qual è il libro che rileggete ogni natale sempre con la stessa passione con cui lo avete letto la prima volta?

Related Articles

0 commenti:

Posta un commento

Archivio degli articoli

Powered by Blogger.