In Il diritto di contare Il matematico indiano Il teorema del pappagallo Jennifer E. Smith John Green L'equazione impossibile L'uomo che vide l'infinito La bella di matematica La formula del professore

Libri e matematica!

Cari lettori, 
non sempre il mondo della letteratura è associato al mondo dei numeri e alle materie scientifiche. Oggi, in quanto aspirante professoressa di Matematica, voglio proporvi una nuova prospettiva di lettura, ovvero un elenco di letture che uniscono il mondo dei libri con il mondo della matematica. I libri che vi propongo sono tutti dei romanzi e sono sicura che li adorerete!

Il poster del film tratto dal libro
di Leavitt.
La copertina del libro.
Il primo libro che vi propongo è Il matematico indiano di David Leavitt, da cui è stato tratto il film L'uomo che vide l'infinito con Dev Patel e Jeremy Irons, di cui potete vedere il trailer cliccando qui.
Il romanzo racconta la storia di un giovane indiano di nome Ramanujan, il quale sostiene - con una lettera indirizzata al famoso matematico Hardy dell'università di Cambridge - di aver risolto un importante e complesso, nonché ancora irrisolto quesito matematico. Inizia da qui il viaggio più importante della vita del giovane matematico che lo porterà alla scoperta di importanti teoremi e congetture utili all'intero universo matematico, nonché alla sua grande amicizia con uno dei più importati matematici esistente.


La copertina del libro, nonché
poster del film che ne è
stato tratto.
Il secondo romanzo che vi consiglio è Il diritto di contare di Margott Lee Shetterly, da cui è stato tratto l'omonimo film con protagonisti i premi Oscar Octavia Spencer e Mahershala Ali, a cui fanno da spalla Taraji P. Henson, Janelle Monàe, Kevin Costner, Jim Parson (Sheldon di The Big Bang Theory), Glen Powell e Kirsten Dunst. 
Il libro è molto meno romantico rispetto al film (alcuni personaggi sono stati introdotti nella pellicola solo per esigenze di copione), ma è molto più storico, soprattutto in ambito scientifico. La scrittrice ha documentato tutto il suo lavoro e, di conseguenza, il libro è pieno di riferimenti bibliografici e note di approfondimento. Non è di sicuro una lettura leggera, come invece può essere la visione del film. Il film, infatti, vede protagoniste tre "calcolatrici umane", ovvero tre matematiche alle prese, nel secondo dopo guerra, con il loro lavoro di scienziate della Nasa per permettere all'uomo di arrivare sulla Luna e, nel frattempo, con tutte le spiacevolissime discriminazioni razziali dell'epoca.


La copertina del libro
nell'edizione edita per l'iniziativa
#Ioleggoperché.
Il terzo libro che vi propongo si chiama La formula del professore, libro di cui vi ho già parlato in questa recensione.
Si tratta della storia di un anziano professore di matematica ormai costretto a rimanere sempre chiuso in casa perché, a seguito di un incidente subito in giovane età, la sua memoria ha subito un trauma ed è rimasta ferma all'anno 1957 (quello in cui avvenne l'incidente) e dura al massimo 80 minuti. Il romanzo, uno dei miei preferiti per quanto riguarda il tema della matematica, è scritto molto bene ed è facile, durante la lettura, affezionarsi ai personaggi e alla loro routine. Raccontato con particolare delicatezza e semplicità, è accessibile ad un pubblico molto vasto, perché si concentra molto di più sulla storia dei personaggi, piuttosto che sui quesiti matematici che comunque introduce e spiega.


La copertina del libro.
Vi consiglio poi La bella di matematica di Alessandro Cecconato. Questo libro (anche se in realtà è un racconto lungo) è il romanzo d'esordio di questo diciottenne trevigiano ed è una cronaca dettagliata della vita di un ragazzo liceale alle prese con il suo più grande incubo: l'insegnante di matematica!
Il libro ha riscosso un grande successo, soprattutto a livello provinciale, ed è una lettura molto divertente e leggera. Mi ha fatto molto divertire e lo consiglio a tutti i professori di matematica che, come me, non hanno idea del terrore che esercitano (senza volerlo) sui loro alunni! Una cosa che mi ha fatto ridere a primo impatto, ad esempio, è stata la copertina di questo libro! Spero proprio di non apparire così agli occhi dei miei ragazzi 😂

La copertina del libro.

Il quinto libro che vi propongo si intitola Il teorema del pappagallo ed è stato scritto da Denis Guedj. Racconta di un vecchio libraio in pensione che, dopo la morte di un suo caro amico che gli ha lasciato in eredità una biblioteca totalmente dedicata alla matematica, è costretto a mettersi a studiarli per scoprire le circostanze che hanno portato alla morte del defunto. Inizia così il suo viaggio letterario tra libri di algebra, geometria, trigonometria e logica. Ma il nostro protagonista non è solo! Ad accompagnarlo in questa sua avventura ci sono dei ragazzini ed un pappagallo (Nofutur) dalle doti nascoste...
Questo libro mi è piaciuto molto, perché esplora un po' tutta la storia della matematica e dei grandi personaggi che hanno contribuito alla sua evoluzione. Gli argomenti trattati sono tanti, m sono tutti spiegati in modo molto semplice e per questo il libro è adatto ad un pubblico vario.


La copertina del libro.
Non si può dire lo stesso del libro L'equazione impossibile di Mario Livio, purtroppo. Questo libro mi è stato consigliato da uno dei miei docenti dell'università ed è quindi molto specifico. Indaga la storia di due dei più grandi e famosi matematici, Abel e Galois, e delle loro scoperte in campo algebrico. In questa sorta di thriller matematico alla Dan Brown, Mario Livio ci avvicina a quelli che tuttora sono i pilastri su cui si basa la moderna teoria dei gruppi e ci fa capire che la matematica non è fatta solo di numeri, ma anche di battaglie per difendere le proprie idee ed il proprio lavoro, tra cuori infranti e tanto coraggio. E non sempre i suoi protagonisti sono dei fissati senza spina dorsale, ma uomini di grandi idee e talento...


La copertina del libro.
L'ultimo libro che vi propongo è Teorema Catherine di John Green. Colin, il protagonista, è un prodigio della matematica ed è fissato con gli anagrammi. Da quando ha iniziato ad uscire con le ragazze si è messo con ben diciannove Catherine diverse e, puntualmente, tutte lo hanno piantato. Decide così di ideare un teorema che gli permetta di prevedere l'esito delle sue relazioni amorose future e che gli eviti quindi di farsi spezzare ancora una volta il cuore. Il romanzo, così come la maggior parte dei lavori di Green, è frizzante e coinvolgente. Se Colpa delle stelle vi ha catturato il cuore, allora non potete fare a meno di lasciarvi conquistare anche da questo romanzo.

Spero di avervi trasmesso un po' di curiosità verso questo genere letterario e, se anche voi amate i numeri e avete letto dei libri che in qualche modo facciano riferimento al mondo della matematica, fatemelo sapere con un commento qui sotto o sui nostri social:


💖Facebook - Instagram💖

Related Articles

0 commenti:

Posta un commento

Archivio degli articoli

Powered by Blogger.