In C'è posta per te I'll take New York La piccola libreria di New York Meg Ryan Miranda Dickinson New York New York Times Newton Compton Nora Ephron Tom Hanks You've got mail

Recensione "La piccola libreria di New York" di Miranda Dickinson

La copertina del libro.
TITOLOLa piccola libreria di New York

TITOLO ORIGINALE: I'll take New York

AUTORE: Miranda Dickinson

PREZZO: 9,90 euro

NUMERO PAGINE: 382

CASA EDITRICE: Newton Compton Editori

TRAMA: Quando il suo ragazzo la lascia per l'ennesima volta, Bea James, proprietaria di una libreria a Brooklyn, prende una decisione. basta uomini, basta cuori infranti, basta dolore. Jake Steinmann, uno psichiatra che viveva a San Francisco, è pronto a ricominciare, dopo la fine del suo matrimonio, D'ora in poi ci sarà un unico amore nella sua vita: New York. Bea e Jake si conoscono a una festa in cui sono gli unici single, e quando parlano si trovano d'accordo su una cosa: non vogliono avere alcun genere di relazione. Ma la città ha altri piani per loro...



RECENSIONE
L'autrice del libro.

"La piccola libreria di New York è come un incontro con la tua migliore amica, piena di fascino, colore, arguzia e meraviglia: non hai mai voglia di salutarla."

Questo romanzo è un inno all'amore per i libri e per le librerie, soprattutto quelle che ancora conservano un misto di fascino e mistero. Quelle piccole librerie che molto spesso si trovano nelle grandi città, tra un palazzone e l'altro (in questo caso, tra gli edifici imponenti di Brooklyn).

Questo romanzo ha catturato molto la mia attenzione e mi è davvero piaciuto molto. Al contrario di quello che si potrebbe pensare, non è un romanzo scontato ed eccessivamente sdolcinato.

Le bastava essere perennemente circondata dai libri per sentirsi felice.

Meg Ryan (Kathleen Kelly) in una scena del film
C'è posta per te, mentre legge una fiaba ai bambini
nella sua libreria Il negozio dietro l'angolo.
Un altro motivo per cui mi è piaciuto molto questo romanzo è il fatto che ha saputo trasmettermi un po' della magia e del mistero, tipici di quando si entra in una libreria.

La libreria di Bea è un posto davvero emozionante capace di unire, nel suo piccolo, tanti mondi diversi e di avvolgerli da quel rassicurante, e tanto familiare ad un lettore, profumo di carta appena stampata. Mi ha ricordato molto Il negozio dietro l'angolo di Kathleen Kelly del film C'è posta per te (che adoro!).

Bea fece un respiro profondo. Il rassicurante profumo della carta, dell'inchiostro e della cera per mobili le riempì i polmoni. Per lei era l'odore più bello del mondo, l'aroma allettante di una libreria. Il suo sogno era sempre stato quello di possederne una. Per tutta la vita aveva amato i libri.


Meg Ryan e Tom Hanks (Joe Fox) in una scena del film
C'è posta per te.
A tutti coloro che non hanno mai visto il film del 1998 diretto da Nora Ephron, consiglio di rimediare a questa enorme lacuna!
La pellicola, ambientata nell'Upper West Side, racconta la storia di Kathleen Kelly, una giovane libraia che lotta per difendere il suo piccolo negozio di libri per bambini, ereditato dalla madre, contro la costruzione di una nuova enorme libreria (la libreria Fox gestita dall'imprenditore Joe Fox, un uomo abile negli affari e pieno di sè) all'interno del suo quartiere. Nel frattempo, però, mantiene una corrispondenza segreta anonima con uno sconosciuto conosciuto per caso su un sito web per chattare.

Cliccate qui per vedere il trailer del film!

Infine, vi lascio con l'augurio che la scrittrice fa a tutti i suoi lettori alla fine del libro e con il quale non potrei che essere più d'accordo:

La vita può regalarti magia dove meno ti aspetti di trovarla. Spero che questo libro vi incoraggi a cercarla. [...] Spero che La piccola libreria di New York vi rubi il cuore.

Se anche voi avete trovato questo libro molto emozionante e pieno di magia, fatecelo sapere con un commento qui sotto o sui nostri social:


                                                       💖Facebook - Instagram💖

                                                                         
                                                                           VOTO:






Related Articles

0 commenti:

Posta un commento

Archivio degli articoli

Powered by Blogger.