In 50 sfumature di nero Darker E.L James Mondadori narrativa erotica recensione recensioni

Recensione "Darker" di E.L James

TITOLO: Darker

AUTORE: E.L James

PREZZO: 19, 00 euro

NUMERO PAGINE: 600

CASA EDITRICE: Mondadori

TRAMA: La rovente relazione tra Christian Grey e Anastasia Steele è finita con una rottura dolorosa piena di recriminazioni, ma lui non riesce a togliersi Ana dalla testa e dal cuore. Determinato a riconquistarla, Christian tenta di reprimere le sue pulsioni più oscure e la sua necessità di avere il controllo su tutto, e di amarla alle sue condizioni. Ma gli incubi della sua infanzia continuano a ossessionarlo, e l'intrigante capo di Ana, Jack Hyde, la vuole per sé. Riuscirà il dottor Flynn, il confidente e psicologo di Christian, ad aiutarlo a sconfiggere i suoi demoni? O la possessività di Elena, la sua seduttrice, e la devozione malata di Leila, l'ex sottomessa, faranno precipitare nuovamente Christian nel passato? E se Christian riconquisterà Ana, come potrà mai un uomo tanto tormentato e ferito sperare di tenerla al suo fianco?  





RECENSIONE: 

Mai e poi mai avrei pensato di dirlo, Darker ovvero 50 sfumature di nero, come è stato tradotto in italiano, raccontato dal punto di vista di Christian Grey è molto più carino dei precedenti libri della saga. Non che meriti di essere messo nei miei libri preferiti, comunque...

Mi ero fatta prestare, a suo tempo, la trilogia da una mia amica per poterla leggere e ho faticato molto ad arrivare al terzo libro. Non per la scrittura, perché è davvero semplice, ma perché il punto di vista di Ana è davvero pesante psicologicamente da affrontare. Tra l'altro, credo che la scelta di una scrittura così banale sia data dal fatto che la scrittrice, secondo me, mirava a vendere il suo libro sia a ragazze di 14 anni che a donne più mature. 

Come tutti ormai saprete, il primo libro finisce con Anastasia che lascia Christian dopo aver provato con lui il sesso estremo e aver realizzato che non fa per lei.
Il nostro mr. Grey capisce nell'esatto istante in cui lei esce per sempre da casa sua che non vuole più vivere senza Ana e inizia a provare qualcosa di più. Dopo UNA settimana, la nostra Anastasia, che sembrava disgustata da Christian e dalle sue abitudini sessuali, ritorna insieme a lui...

Ha così il via il percorso di ammenda del nostro protagonista, rispettando le voglie di Anastasia senza forzarla minimamente a fare cose che lei non vuole fare. Inizia ad instaurare quella che nel suo contratto viene definita come “relazione vaniglia”, anche se non perde certo la sua gelosia e la sua mania di controllo da dominatore.

I colpi di scena non ci sono; o meglio, essendo già usciti il film e un libro praticamente uguale, non ho trovato niente di nuovo e  interessante in questo romanzo. Darker approfondisce un pochino, ma davvero poco poco, il rapporto che Christian ha con Elena, colei che gli ha insegnato come essere un dominatore.

Troviamo anche Leila, una ex sottomessa, che a suo tempo si era innamorata di Christian tanto da voler qualcosa di più, nonostante lui non abbia mai voluto niente del genere. Quando scopre che Leila ha bisogno di aiuto, soprattutto psicologico, fa di tutto per trovarla e mandarla, pagando tutte le spese, dal suo psicologo di fiducia Flynn.

Le parti noiose di questo libro sono quelle riguardanti il sesso (fortuna che questo libro non è incentrato sul loro contratto e la stanza dei giochi), perché essendocene così tanto risulta sempre uguale: lui la vuole, lei pure, si provocano e fanno pace con il sesso. Il libro ruota tutto intorno al fatto che Christian non riesce a capire come Anastasia possa volere uno come lui

“Christian ti amo”
“Come puoi amare un mostro come me?”
“Ti amo Ana”
“Non lasciarmi mai”
“Non vado da nessuna parte, io ti amo Christian”

Praticamente 'sto dialogo si ripete in tutte le salse possibili e immaginabili. Seguito da quest'altro:

“Christian ho paura che ti stancherai di me, non posso darti quello che vuoi”
“Ana io voglio solo te, sei perfetta per me. Hai portato il colore nelle mie sfumature di grigio”

Ora arriviamo alle parti divertenti!


Anastasia e il sonno.
Ogni volta che finiscono un rapporto, lei dorme. Ho provato a farci caso e veramente lei si addormenta quasi sempre nel giro di 10 minuti.

Christian e il cibo.
Ho capito che da piccolo ha avuto dei forti traumi, ma 'sta cosa che chiede mille volte ad Ana se ha mangiato ad un certo punto diventa ridicola.

Christian e i soldi.
Il nostro mr. Grey non smette di ricordare ad Ana che lui è ricco: lui che guadagna 100mila dollari all'ora, lui che versa 50mila dollari nel conto di Ana perché si deve abituare ad essere ricca una volta che diventerà sua moglie, ecc... Seriamente?


Christian e Anastasia si invertono di ruolo.
Il “povero” figliolo fa del suo meglio per non tornare nella stanza dei giochi, dato che l'ultima volta che ci è stato con Anastasia lei lo ha lasciato... e invece lei ora che fa? Scopre che tutto sommato quella stanza non le dispiace, escludendo qualche “giocattolo” alla fine è lei che quasi lo supplica di tornarci.

Mamma Grace vs Elena.
Appena la mamma di Christian sente che Elena è andata a letto con suo figlio, che all'epoca era solo un ragazzo, le molla un ceffone degno di una standing ovation.


Le email tra Christian e Ana.
Questi due che si mandano email (non ho capito perché non sms) mettendo nomi assurdi negli oggetti e firmandosi ancora peggio.

Eccovene un esempio:

Da: Christian Grey
A: Anastasia Steele
Data: 18 giugno 2011 13.15
Oggetto: Sesso perverso
Quale aspetto è stato più incredibile? Sto prendendo appunti.
Christian Grey
Amministratore delegato, Affamato e Deperito dopo gli Esercizi Mattutini, Grey Enterprises Holdings Inc.



Una cosa, una, mi è piaciuta davvero, ovvero quando il capo di Anastasia ci prova con lei senza il suo consenso e, sempre lei, gli molla un calcio nelle palle difendendosi da sola, senza l'aiuto di un uomo, mostrando di non dover essere sempre dipendente da Christian. 

In realtà, questo sarebbe un fatto raccontato in modo migliore in 50 sfumature di nero, ma rileggerlo anche qui fa piacere.



Quante di voi hanno letto Darker
Preferite la storia dal punto di vista di Christian o di Anastasia? 
Ma soprattutto, andrete al cinema a vedere il film? 
Diciamocelo: l'attore che hanno scelto per interpretare mr. Grey è l'unica cosa che dà senso al film.

Storia già letta, senza nulla di nuovo e, nonostante sia più carino dei precedenti, il mio voto è comunque 2/5.



Per farmi perdonare vi lascio con una gif di Jamie Dornan in Once upon a time.

Potete trovare la nostra recensione anche qui:betweenpages

Related Articles

0 commenti:

Posta un commento

Archivio degli articoli

Powered by Blogger.