In 5 domande a Cassandra Rocca domande Il club della lettura intervista New York romanzo tutta colpa di new york Tutta colpa della gelosia

5 domande a... Cassandra Rocca

Ciao, lettori!
Continua la nostra nuova rubrica costituita da brevi interviste, di massimo cinque domande, dove indaghiamo alcuni aspetti dei nostri romanzieri preferiti che non sono troppo conosciuti. 

La scrittrice di oggi è la talentuosa Cassandra Rocca, autrice di numerose storie d'amore di successo, come la serie Tutta colpa di New York, che noi avevamo recensito qui!

Siete pronti a scoprire tutto su di lei?




1. Cassandra, da dove e quando nasce la tua passione per la scrittura? 

É nata con me, o almeno credo. Scrivo da sempre, all'inizio erano solo piccoli racconti che poi interpretavo personalmente insieme a mia sorella, quando ancora ero una bambina; al liceo sono arrivate le storie d'amore, che spesso scrivevo su commissione per le mie compagne di classe. Ma fondamentalmente scrivere è una valvola di sfogo, per me, un modo per affrontare emozioni che, senza una penna e un foglio, non riuscirei a guardare dalla giusta prospettiva. Romanzarle in chiave romantica rende tutto più piacevole.

2. Hai sempre pensato di scrivere d'amore o è una conseguenza di qualche tua storia personale

Ho iniziato con il fantasy, da ragazzina, ma una volta scritta la primissima storia d'amore, a quattordici anni, mi sono resa conto che mi sentivo perfettamente a mio agio su quella strada. Penso si possa affrontare qualunque tema, di qualunque spessore, anche attraverso una "semplice storia d'amore". Cambia solo il modo in cui vengono trattati gli argomenti, ossia con più leggerezza. E al giorno d'oggi un po' di leggerezza non può che far piacere.

3. Qual è il momento ideale per scrivere per te

Qualunque, se sono ispirata. Ultimamente mi rendo conto che la notte mi porta più idee, ma lavorando di giorno è un po' difficile assecondare questa tendenza!     

4. Ci sono nuovi progetti in cantiere? Quando potremo leggere una tua nuova storia? 

Ce ne sono molti, devo sol riuscire a metterli nero su bianco! Attualmente sto lavorando a un nuovo romanzo, che in teoria dovrei consegnare a fine anno. quindi è probabile che mi rivedrete in libreria nel 2019.             

5. C'è un personaggio a cui sei più legata degli altri per qualche motivo? Ci spiegheresti il perché e da dove prendi l'ispirazione per i tuoi personaggi? 

No, non c'è un personaggio a cui sono più legata. I miei protagonisti sono tutti pezzi di cuore, racchiudono frammenti della mia personalità e del mio vissuto. Sono proprio le mie esigenze personali a spingermi a scrivere una determinata storia. Le mie emozioni diventano uomini e donne di fantasia e, attraverso loro, io le porto in superficie, le osservo e, se necessario, le affronto e le archivio.


Cari lettori, se questa iniziativa vi piace e volete che continui, sosteneteci condividendo questa intervista sui vostri social e, mi raccomando, scriveteci chi vorreste che fosse il prossimo autore a cui porre cinque domande lasciandoci un commento qui sotto o sulle nostre pagine:

💙 Facebook - Instagram 💙



Related Articles

0 commenti:

Posta un commento

Archivio degli articoli

Powered by Blogger.