In Jennifer L. Armentrout Nord Per sempre mia recensione recensioni romance suspense till death

Recensione "Per sempre mia" di Jennifer L. Armentrout

TITOLO: Per sempre mia

 
TITOLO ORIGINALE: Till Death

AUTORE: Jennifer L. Armentrout

PREZZO: 18,00 euro
6,99 euro Kindle

NUMERO PAGINE: 360

CASA EDITRICE: Nord

TRAMA: Dieci anni prima. Sasha sta per morire. Ha visto che cosa è successo alle altre vittime dello Sposo e ormai sono giorni che lui la tiene prigioniera. Ben presto, il killer ucciderà anche lei. Ma ecco che accade il miracolo… Oggi. Sasha era scappata il più lontano possibile dalla sua città natale, dove tutto le ricordava lo Sposo e le torture che aveva subito. Eppure adesso è stanca di nascondersi: il suo sogno è sempre stato quello di portare avanti il bed & breakfast di famiglia e lei ha intenzione di realizzarlo. Non appena rivede Cole, però, si rende conto che aveva anche un altro motivo per tornare… Cole non si è mai perdonato per quanto accaduto quella notte. Avrebbe dovuto accompagnare Sasha, invece l'ha lasciata andare a casa da sola. E lo Sposo l'ha rapita. Tuttavia, ora che il destino gli sta dando una seconda occasione, Cole è determinato a sfruttarla al massimo. E non si lascia scoraggiare nemmeno quando Sasha inizia a ricevere strane minacce e in quietanti telefonate anonime. Ma questa volta Cole riuscirà a proteggere la donna che ama o lo Sposo finirà ciò che aveva iniziato?



RECENSIONE: 

Non so se l'ho già detto in un'altra recensione di un suo libro, ma questa autrice per me è una certezza. Cerca sempre di allargare i suoi orizzonti provando a scrivere libri dai generi diversi, come il fantasy, l'urban fantasy, storie d'amore e, con questo libro, ha voluto provare il romantic suspense, intrecciando una storia d'amore e un terribile serial killer.

Come ci racconta la trama, la nostra protagonista, Sasha, è l'unica sopravvissuta dello Sposo, un terribile serial killer che dieci anni prima ha violentato, picchiato e ucciso sei donne perché nessuna di loro rispecchiava la sua idea di "sposa perfetta", motivi ovviamente futili e disturbanti. 

Le sue vittime erano tutte bionde tra i 16 e 23 anni. Dopo un orribile rituale venivano scaricate sempre nello stesso luogo

Dopo essersi salvata e aver appreso che lo Sposo si era tolto la vita, Sasha decide comunque di lasciare la città e non guardarsi più indietro, e credo che chiunque al suo posto se ne sarebbe andata il più lontana possibile.


Dieci anni dopo decide di tornare a casa per realizzare il suo sogno di sempre: gestire il bed & breakfast di famiglia. 

Lo ammetto: il mio primo pensiero è stato che si trattasse di un'idea ridicola e il secondo che ci deve essere proprio il pienone in una cittadina di 10 persone di cui 6 uccise... Comunque sono scelte, suvvia!


Sembra andare tutto bene fino a quando qualcuno non le sfonda i finestrini della macchina. Lì per lì sembra solo una bravata da ragazzini, ma più tempo Sasha resta in città e più fatti strani e agghiaccianti le succedono, fino a quando sia lei che la polizia arrivano ad ammettere che qualcuno sta emulando lo Sposo.



La nostra protagonista è una ragazza forte, una sopravvissuta e nonostante qualche momento di 
paura vuole dimostrare che si può, passo dopo passo, tornare a vivere e non solo sopravvivere. È determinata a scoprire chi si nasconde dietro a questo emulatore. Non scapperà un'altra volta, soprattutto sapendo che altre donne rischiano di passare quello che ha passato lei. 

C'è sicuramente una crescita del personaggio dal punto di vista psicologico: se 10 anni prima avevamo una Sasha pronta a chiudersi a riccio con tutti, adesso la ritroviamo pronta a parlare delle sue paure. Non si nasconde dagli sguardi della gente, da chi ritiene che il suo ritorno abbia riportato a galla lo Sposo perché, come dice ad un certo punto: «Io non avevo colpe per tutto quello che era successo dieci anni prima. Le vittime non hanno colpe.»



Il nostro bel protagonista maschile si chiama Cole e a quel tempo frequentava Sasha. Per molti anni ha vissuto con il senso di colpa di non aver accompagnato alla macchina la ragazza la sera che è stata rapita. Lei resta sempre il suo più grande interrogativo: “se l'avessi fatto, sarebbe andata diversamente?”. Ma non si può tornare indietro e, come gli fa notare Sasha più volte, lui non ha nessuna colpa. L'unico colpevole di tutto è lo Sposo.


Cole ora fa parte dell'FBI e ha intenzione di proteggere Sasha, ma soprattutto di riprendere la loro storia, perché non è mai riuscito a dimenticarla
Dolcissimo e determinato, Cole è un personaggio che entra nel cuore e ci mostra come il senso di colpa può rovinare una persona senza rendersene conto.



Ci sono anche dei personaggi secondari, che hanno però la loro importanza

Miranda è quel tipo di persona che davanti alle difficoltà non molla mai. Nonostante Sasha 10 anni prima sia scappata senza guardarsi indietro, Miranda le ha sempre dimostrato che non ci sono problemi che insieme ad una buona amica non si possano risolvere. Viene descritta come una ragazza piena di gioia e simpatia: con le sue treccine e la sua schiettezza vi farà sicuramente divertire!

Abbiamo poi Jordan, il “nerd” della scuola. Timido e sempre disponibile, mai una parola cattiva con nessuno, insomma... quell'amico che riesce a tranquillizzare tutti.

Ce ne sarebbero altri ma non posso certo lasciarmi sfuggire troppo!

Per quanto riguarda il colpevole, alcune volte si può capire di chi si tratta, ma vi assicuro che quando sarete convinte di aver capito, sarà allora che inizierete a dubitare di altri personaggi. 
Sarà lui? Sarà lei? Chi lo sa! 



Nonostante cambi il genere letterario, la nostra autrice non cambia comunque la sua scrittura chiara e semplice. Nelle descrizioni si lascia andare quel tanto che basta per ricreare nelle mente del lettore l'ambientazione del libro. I dialoghi sono profondi, ma facili da capire... Insomma, il romanzo si legge che è un piacere! 

Forse, l'unica piccola pecca è che qualche dettaglio in più sulle vicende del passato avrebbe reso il libro più sostanzioso.



E voi avete letto questo libro o altri di questa autrice? Fatecelo sapere!



Ovviamente a questo libro non posso che dare 5 uccellini!



💙 Facebook - Instagram 💙


Related Articles

0 commenti:

Posta un commento

Archivio degli articoli

Powered by Blogger.